Trofeo Ferrari un vero peccato!

RIVIT Grifo – Gaetano Scirea 63-64 (17-16, 34-40, 53-51)

Rivit: Sgubbi ne, Turrini 2, Baruzzi 2, Lucchetta 10, Bonetti 16, Lanzoni 5, Orlando 7, Sgorbati 14, Martini 3, Borgognoni 4, Castelli. All. Palumbi

G. Scirea: Frigoli 11, En. Solfrizzi 10, Conocchiari 7, Zoboli 5, Bergantini 4, Ravaioli 2, Bracci 4, Gellera Malavolti 12, Del Zozzo, Biandino, Godoli 2, Em. Solfrizzi 7. All. Brighina

Arbitri Volgarino di Imola e Bonaga di Bologna

Sfiora la vittoria di prestigio la nuova Rivit nel primo turno del Trofeo Ferrari, contro un avversario di prestigio come il Gaetano Scirea Bertinoro, squadra di C gold. Una Rivit tra l’altro incerottata, in cui mancano sia il pivot titolare (Russu) che il suo cambio (Zaccherini), il lungodegente Guglielmo e il cambio del play Bartoli. Tocca perciò a Sgorbati, Martini e Borgognoni sacrificarsi sotto le plance e al preparatore atletico Baruzzi dare una mano in regia. Ancora una volta però si è vista la mano di coach Palumbi nel gestire il gruppo responsabilizzando tutti e nel creare un amalgama che, sebbene ancora grezzo e non potrebbe essere diversamente a questo punto della stagione, tornerà molto utile in campionato. Tra i nuovi ottimo l’esordio di Bonetti, che ha dato i tempi giusti alla squadra, si è guadagnato in penetrazione un buon numero di falli con conseguenti liberi, impressionante l’atletismo di Borgognoni, che mostra anche ampi margini di miglioramento nella gestione delle scelte, concreto l’apporto di Martini nel pitturato, buona tenuta del campo anche per l’under Turrini a cui la cura Cavina (è in doppio tesseramento con l’Andrea Costa) sta dando personalità. Ma veniamo alla gara. Le gambe dure della preparazione rendono difficile l’approccio al canestro e così bisogna attendere due minuti e mezzo per il primo canestro di Frigoli, subito replicato dallo stesso paly forlivese. La replica della Grifo non si fa attendere e Sgorbati segna la sua prima tripla per il pareggio a quota 7 a metà quarto, subito imitato da Lucchetta per il primo vantaggio interno (10-7). Da lì si va avanti punto a punto, finché è di nuovo Frigoli a regalare ai suoi un nuovo mini-break, poi ampliato da Conocchiari (25-31 a 4’30” dalla pausa lunga). Il divario di 6 punti si manterrà per tutto il resto del quarto con la Grifo tenuta in vita dai liberi di Bonetti in una gara spezzettata dai falli. La situazione falli si fa pesante per i Lunghi dello Scirea a metà del terzo quarto e la Rivit ne approfitta per impattare (2+1 di Bonetti per il 51 pari nell’ultimo minuto del terzo periodo). Sullo slancio la Rivit raggiunge il +4 (55-51 in avvio dell’ultimo quarto), ma il Gaetano Scirea impatta a quota 55. Borgognoni, Lucchetta e Orlando fanno 6-0 per quello che poteva essere l’allungo decisivo, ma lo Scirea rientra di nuovo e un canestro di Gellera Malavolti a -3’30” riportava avanti i forlivesi. Da lì in poi l’altalena nel punteggio vede un 2/2 di Sgorbati, un canestro di Emiliano Solfrizzi e infine un canestro annullato per infrazione di passi sull’ultimo tiro di Sgorbati, che avrebbe potuto dare la vittoria alla Rivit.

Dove c’è Grifo c’è Rivit!

il video
Nella suggestiva cornice della Rivit di Ozzano si è svolta la presentazione ufficiale della Grifo. Il primo a prendere la parola è stato il General manager Tampieri, che ha tracciato la storia della Grifo, una società che fondata dai classici “quattro amici al bar” con la passione del basket, è man mano cresciuta fino a diventare una realtà di peso nell’ambito imolese e della vallata. Il mantra della società è la valorizzazione dei giovani e uno dei vanti è l’aver costruito un settore giovanile che adesso conta oltre 150 ragazzi. Adesso poi la mission è portare con onore il marchio Rivit da Fidenza a Santarcangelo facendolo ancor più conoscere nel suo territorio. E’ stata poi la volta del Presidente Mongardi che ha affermato come la passione dei, in realtà, tre soci fondatori sia rimasta invariata in oltre 20 anni di storia Grifo, tanto che due di essi (lo stesso Mongardi e Foschi) erano ancora presenti a Ozzano. Mongardi ha poi ripercorso la storia della sponsorizzazione, raccontando che una sera ai Giardini Margherita il titolare sig. Avanzolini si fermò a parlare col team manager Gubellini impressionato dalla grinta e dall’entusiasmo di coach Palumbi in panchina e gli avanzò l’idea di sostenere una squadra con coach Palumbi in panca. Gubellini ovviamente rispose che tale squadra esisteva già e pertanto mise in contatto il sig. Avanzolini con Mongardi e l’accordo di sponsorizzazione è stato chiuso in una telefonata. Il presidente Mongardi ha poi ribadito la filosofia della società volta alla valorizzazione dei giovani, sottolineando come il roster sia composto principalmente da ragazzi con poca esperienza nella categoria, ma tutti con ampi margini di miglioramento e la mission del coach sarà proprio quella di far esplodere queste potenzialità. Infine ha preso la parola il titolare della Rivit Avanzolini che ha tracciato il profilo della società, una realtà consolidata nel panorama internazionale con rapporti commerciali in 50 paesi diversi. La società compirà quest’altr’anno 45 anni essendo stata fondata nel 1973, per cui l’augurio è di festeggiare l’anniversario con un buon risultato sportivo. Avanzolini ha anche sottolineato come il binomio Rivit – sport sia già attivo da tempo (da sottolineare la sponsorizzazione col Bologna calcio), perché l’azienda è promotrice dei valori di rispetto, lealtà e collaborazione tipici del lavoro di squadra e punta a divulgare questi ideali nei giovani. Il sig. Avanzolini ha infine coniato il nuovo motto della Grifo, parafrasando quello della sua ditta: ovvero da “dove c’è metallo c’è Rivit” a “dove c’è Grifo c’è Rivit”. A questo punto il presidente Mongardi ha presentato lo staff dirigenziale e il team manager Gubellini lo staff tecnico e i giocatori della rosa. Presto poi sarà annunciata la campagna abbonamenti. Infine è stata Mongardi ha consegnato al sig. Avanzolini la maglia #1 della Grifo e la cerimonia si è conclusa con il classico brindisi e un buffet offerto a tutti i presenti.  

 

 

 

Ecco lo sponsor: RIVIT

La Società Grifo basket è lieta di annunciare di avere raggiunto un accordo di sponsorizzazione con la ditta Rivit di Ponte Rizzoli (Ozzano). Rivit sostiene da tempo lo sport, di cui condivide i valori di aggregazione, sana competizione e spirito di squadra. Oltre al calcio, quest’anno ha deciso di essere presente anche nel basket. Appena promossa nel campionato regionale serie C Silver, la Grifo porterà il marchio Rivit sul proprio campo di Imola e nel territorio emiliano-romagnolo, dove Rivit vuole continuare a essere un punto di riferimento per tutto quello che riguarda il mondo dell’assemblaggio e le macchine per la deformazione della lamiera, rivolta al settore industriale ed edilizio.

Rivit s.r.l., infatti, è conosciuta in Italia e nel mondo come aziende leader nella produzione e distribuzione di sistemi di fissaggio rapidi per l’assemblaggio del metallo, e relativi utensili per la posa, e di utensili e macchine per la lavorazione della lamiera. Nata nel 1973, in oltre quarant’anni di esperienza ha sviluppato tre principali divisioni di business: settore metallo – industria, settore edilizia e settore rivendita. Rivit è una realtà ben radicata sul mercato nazionale e internazionale, dove è presente in più di 55 paesi. L’evoluzione e l’innovazione tecnologica giocano un ruolo fondamentale in Rivit, ma resta centrale il rapporto diretto con la propria clientela. Al centro della mission aziendale, infatti, è saldo l’obbiettivo della piena soddisfazione delle esigenze del cliente, che diventa per Rivit uno stimolo per crescere e proporsi come un vero partner: ecco perché le persone che ne fanno parte sono impegnate, tutti i giorni, nel miglioramento dei prodotti e dei servizi, non dimenticando mai che è la qualità che rende soddisfatto il cliente.

Per tutti questi motivi Rivit ha fatto della qualità un valore fondamentale per assicurare alla propria clientela elevati standard produttivi, grazie ai quali ha ottenuto la certificazione in conformità alla norma UNI EN ISO 9001:2008.

Tra un canestro e l’altro potete fare un salto nel punto vendita della nostra sede a Ozzano: un vero e proprio centro del fissaggio e la prima occasione sarà la presentazione ufficiale dello sponsor e della squadra ai tifosi che avverrà venerdì 8 settembre alle ore 18.30.

Perché…. Dove c’è metallo, c’è Rivit!

Co-sponsor sarà Ciaccio Casa azienda che opera nel campo delle ristrutturazioni edilizie.

Nel frattempo si è definito il calendario delle amichevoli: si comincia venerdì 1.9 alle 20.00 alla Furla contro la SG Fortitudo, poi mercoledì 6.9 al pala SGR contro Santarcangelo squadre che poi incontreremo anche in campionato, per arrivare al 13.9 con l’esordio casalingo nel trofeo Ferrari contro il Gaetano Scirea (C gold)

ll primo giorno, riflessioni del coach

Ieri sera si è radunata la nuova Grifo per iniziare la preparazione agli ordini di coach Palumbi, nella ormai classica cornice della palestra comunale di RIOLO. Questo il roster definitivo della prossima stagione:

Play: BONETTI, Orlando, Bartoli

Guardie: Lanzoni, Guglielmo, Castelli

Ali: BORGOGNONI, MARTINI, Sgorbati, Lucchetta

Pivot: RUSSU, Zaccherini

(In maiuscolo i nuovi arrivi) Gli ultimi due tasselli della squadra sono la conferma di Riccardo Lucchetta che così bene ha fatto nell’ultima parte della scorsa stagione e l’ultimo arrivato in casa Grifo ovvero Nicolò Bonetti un play-guardia di 181 cm classe 1996 lo scorso anno prima in C gold al Bologna Basket 2016 (3 punti in 10 gare) e poi all’Olimpia Castel S. Pietro (11 pt di media in 19 gare). Nei due anni precedenti ha giocato in C silver a Granarolo e ancor prima nell’Ellepi in promozione società in cui è cresciuto. In carriera ha quasi 10 punti di media con un best di 28 contro l’allora BB2011 (che poi lo ha acquistato).

Ai dodici sopracitati si aggiungono poi anche gli under Daniele Sgubbi, Filippo Rossi e Matteo Turrini.

Coach Palumbi presenta così la nuova avventura:

Finito il campionato, ci siamo posti l’obiettivo di confermare più giocatori possibile per dare continuità al lavoro svolto durante la scorsa stagione e premiare i ragazzi per la storica promozione che hanno conquistato sul campo. In sostituzione dei partenti, abbiamo cercato giocatori che rispondessero alle caratteristiche della Grifo, un club che lavora per la crescita dei suoi atleti. In questo senso, abbiamo fatto il massimo per portare da noi ragazzi giovani, seri, motivati e con l’ambizione di crescere insieme alla squadra. Noi proponiamo di fare sport e non un hobby. Per cui, pur rispettando gli impegni privati di ogni singolo individuo, in palestra chiediamo dedizione e determinazione per progredire dal punto di vista fisico-atletico e nei fondamentali, in un contesto che sia stimolante e formativo. Coloro che fanno parte di questa squadra hanno tale motivazione ed il talento per alzare il loro rendimento durante la stagione. Dalla crescita dei singoli, insieme alla mentalità di squadra che abbiamo già mostrato lo scorso campionato, puntiamo a progredire nell’arco della stagione. Ritengo che l’inizio del campionato, viste le premesse e dato che avremo giocatori che stanno recuperando da infortuni o salteranno parte della preparazione per problemi di lavoro, sia il momento più complesso da affrontare. Ma, come dicevo prima, noi facciamo sport e non un hobby; per cui, la complessità iniziale, insieme ad un calendario particolarmente impegnativo proprio nelle prime giornate, la viviamo come una sfida a cui vogliamo farci trovare pronti. Questa è la ragione principale per cui cominciamo prima di molti altri, nell’intento di costruire da subito le fondamenta per la permanenza nella categoria; altri obiettivi, siccome siamo neopromossi, non ce ne diamo.

Le vacanze stanno per finire

La stagione dell’esordio in C silver sta per cominciare. Lunedì 21 alle ore 19.00 presso la palestra comunale di Riolo Terme, infatti, si radunerà la nuova Grifo, per cominciare la preparazione per il campionato 2017-18. Prima settimana in “altura con sedute di atletica e basket, poi da lunedì 28 ci si trasferirà al Ruggi con sedute quotidiane. Per il giorno del raduno dovrebbe poi essere completato anche il roster con il play-guardia che manca.

Chi è il nuovo coach delle giovanili

Riccardo Brusori ha 25 anni e la qualifica di istruttore giovanile e istruttore minibasket
Ecco come si presenta ai tifosi e ai genitori dei ragazzi della Grifo: “Ho iniziato ad allenare a 17 anni, nel settore minibasket del Castiglione Murri e successivamente nel settore giovanile. A 20 anni sono diventato responsabile minibasket della società felsinea, ruolo che ho ricoperto per 3 anni, prima di passare, negli ultimi due anni, al settore giovanile della Salus, dove ho lavorato con i gruppi under 18.
Attualmente ricopro anche l’incarico di responsabile provinciale minibasket di Bologna per conto della FIP.”

Due nuovi ingressi uno in campo e uno in panca

Da Bellaria arriva Artem Russu (centro di 197 cm, classe 1994) che ha militato nella Stella Rimini (Promozione nel 2011-12)  per passare poi a Bellaria in D dal 2013-14, tranne una parentesi nel 2015-16 di mezzo anno a Verrucchio (Villanova Tigers) in Promozione. I suoi numeri dicono di una media di 14 punti a gara, ma nell’ultima stagione ha migliorato i suoi numeri con 16.8 di media ed un season best di 27 contro i Gardens 9 volte oltre i 20 punti. Artem sarà il centro che mancava alla squadra di coach Palumbi, con Martini, Borgognoni e Sgorbati a giocarsi i ruoli di 3 e 4 a coprire il vuoto lasciato da Pasini.

Al posto di Paolo Ruggeri alla guida di esordienti ed under 13 arriva invece l’ex responsabile del minibasket dalla Salus Bologna Riccardo Brusori 

Girone e Trofeo Ferrari

Il comitato regionale FIP ha pubblicato le squadre partecipanti al campionato di C silver e gli accoppiamenti del trofeo Ferrari

C Silver

000296 – Pall. Novellara
000498 – Vis Persiceto
000756 – Pol. Molinella
000939 – Virtus Medicina
000940 – Anzola Basket
006908 – Olimpia Castello
001690 – Pol. Castelfranco Emilia
002211 – CVD
012172 – Granarolo Basket
022281 – Rebasket
034210 – Grifo Basket Imola
035945 – Scuola Basket
039117 – Ginnastica Fortitudo
051685 – Vis 2008 Ferrara
052720 – Pall. Castenaso
054086 – CNO Santarcangelo

Formula 

La squadra 1° classificata dopo la fase regolare accederà direttamente al campionato C Gold, le classificate dal 2° al 5° posto accederanno al play off secondo il seguente schema
A2 – A5
A3 – A4
squadra vincente sarà promossa al Campionato di C Gold a.s. 2018-2019
 Play-Out
La squadra classificatasi al 16° posto sarà retrocessa al Campionato di Serie D. Le squadre classificate dal 12° posto al 15° posto accederanno al Play Out secondo il seguente schema:
A12 – A15
A13 – A14
Primo Turno
Serie al meglio delle 3 gare.
Giorni di gara: 20.05.2018; 23.05.2018; ev. 27.05.2018
Prima ed eventuale terza gara in casa della meglio classificata nella Fase di Qualificazione. Le squadre perdenti saranno retrocesse al campionato di Serie D 

Trofeo Ferrari

Primo turno 8-17 settembre

Gara 01 – Pall. Novellara Vs Scuola Basket
Gara 02 – Rebasket Vs Academy Basket Fidenza
Gara 03 – Pall. Anzola Basket Vs Pol. Arena
Gara 04 – Pol. Castelfranco E. Vs L.G. Competition
Gara 05 – Vis Persiceto Vs Nuova PSA Modena
Gara 06 – CVD Basket Club Vs Bologna Basket 2016
Gara 07 – Virtus Medicina Vs S.G. Fortitudo
Gara 08 – Basket Granarolo Vs Olimpia Castello 2010
Gara 09 – Vis 2008 Vs Pol. Pontevecchio
Gara 10 – Scuola Bk ferrara Vs BSL San Lazzaro
Gara 11 – Pall. Molinella Vs Guelfo Basket
Gara 12 – Pall. Castenaso Vs Vis Spes Imola
Gara 13 – Grifo Imola – Gaetano Scirea
Gara 14 – CNO Santarcangelo Vs Titano San Marino

In caso di vittoria il secondo turno prevede lo scontro con la vincente di CNO-Titano

Grifo: un saluto e una conferma

Solomon Lucchetta giocherà la prossima stagione con la maglia degli Stars Bologna.

“ Solomon ha palesato alcune difficoltà a conciliare gli studi di odontoiatria con un’altra stagione da pendolare.  Di comune accordo lo abbiamo indirizzato verso gli Stars in serie D,una società seria e ben organizzata,con cui abbiamo già collaborato in passato.  E’ un vero guerriero oltre che un ragazzo fantastico,e il suo contributo nella vittoria è stato determinante.  La Grifo tiferà sempre per lui” le parole di Giorgio Tampieri.

 

Resterà ad Imola invece Simone Bartoli.

Grazie alla sempre squisita disponibilità del Basket Fossombrone, il veloce play-maker marchigiano vestirà per il terzo anno consecutivo i colori bianco blu di via Benedetto Croce. Si aggiunge un’altra importante pedina nello scacchiere che si sta delineando agli ordini di coach Palumbi.

La Grifo saluta Carlo Dirella.

Le strade della Grifo e di Carlo Dirella si separano dopo due anni ricchi di soddisfazioni reciproche, in particolare ed ovviamente il secondo

La guardia  mancina del 1994 ha deciso di  assecondare in pieno la sua carriera di allenatore, in cui si dice sia particolarmente promettente, indirizzando di conseguenza il suo impegno come giocatore nel team in cui allenerà le giovanili.

“Con Carlo abbiamo conseguito uno splendido  risultato  dopo alcuni anni di vacche magre per il basket imolese. E l’in bocca al lupo per il futuro  non vuole essere una formula banale di scontata circostanza, ma un augurio sincero. Perché quando si vince insieme resta un legame che resiste al di là delle divise che si indossano.”  Queste le parole del general manager Tampieri.