Trofeo Ferrari un vero peccato!

RIVIT Grifo – Gaetano Scirea 63-64 (17-16, 34-40, 53-51)

Rivit: Sgubbi ne, Turrini 2, Baruzzi 2, Lucchetta 10, Bonetti 16, Lanzoni 5, Orlando 7, Sgorbati 14, Martini 3, Borgognoni 4, Castelli. All. Palumbi

G. Scirea: Frigoli 11, En. Solfrizzi 10, Conocchiari 7, Zoboli 5, Bergantini 4, Ravaioli 2, Bracci 4, Gellera Malavolti 12, Del Zozzo, Biandino, Godoli 2, Em. Solfrizzi 7. All. Brighina

Arbitri Volgarino di Imola e Bonaga di Bologna

Sfiora la vittoria di prestigio la nuova Rivit nel primo turno del Trofeo Ferrari, contro un avversario di prestigio come il Gaetano Scirea Bertinoro, squadra di C gold. Una Rivit tra l’altro incerottata, in cui mancano sia il pivot titolare (Russu) che il suo cambio (Zaccherini), il lungodegente Guglielmo e il cambio del play Bartoli. Tocca perciò a Sgorbati, Martini e Borgognoni sacrificarsi sotto le plance e al preparatore atletico Baruzzi dare una mano in regia. Ancora una volta però si è vista la mano di coach Palumbi nel gestire il gruppo responsabilizzando tutti e nel creare un amalgama che, sebbene ancora grezzo e non potrebbe essere diversamente a questo punto della stagione, tornerà molto utile in campionato. Tra i nuovi ottimo l’esordio di Bonetti, che ha dato i tempi giusti alla squadra, si è guadagnato in penetrazione un buon numero di falli con conseguenti liberi, impressionante l’atletismo di Borgognoni, che mostra anche ampi margini di miglioramento nella gestione delle scelte, concreto l’apporto di Martini nel pitturato, buona tenuta del campo anche per l’under Turrini a cui la cura Cavina (è in doppio tesseramento con l’Andrea Costa) sta dando personalità. Ma veniamo alla gara. Le gambe dure della preparazione rendono difficile l’approccio al canestro e così bisogna attendere due minuti e mezzo per il primo canestro di Frigoli, subito replicato dallo stesso paly forlivese. La replica della Grifo non si fa attendere e Sgorbati segna la sua prima tripla per il pareggio a quota 7 a metà quarto, subito imitato da Lucchetta per il primo vantaggio interno (10-7). Da lì si va avanti punto a punto, finché è di nuovo Frigoli a regalare ai suoi un nuovo mini-break, poi ampliato da Conocchiari (25-31 a 4’30” dalla pausa lunga). Il divario di 6 punti si manterrà per tutto il resto del quarto con la Grifo tenuta in vita dai liberi di Bonetti in una gara spezzettata dai falli. La situazione falli si fa pesante per i Lunghi dello Scirea a metà del terzo quarto e la Rivit ne approfitta per impattare (2+1 di Bonetti per il 51 pari nell’ultimo minuto del terzo periodo). Sullo slancio la Rivit raggiunge il +4 (55-51 in avvio dell’ultimo quarto), ma il Gaetano Scirea impatta a quota 55. Borgognoni, Lucchetta e Orlando fanno 6-0 per quello che poteva essere l’allungo decisivo, ma lo Scirea rientra di nuovo e un canestro di Gellera Malavolti a -3’30” riportava avanti i forlivesi. Da lì in poi l’altalena nel punteggio vede un 2/2 di Sgorbati, un canestro di Emiliano Solfrizzi e infine un canestro annullato per infrazione di passi sull’ultimo tiro di Sgorbati, che avrebbe potuto dare la vittoria alla Rivit.