Marco Nestori alla Grifo

Dopo più di tre lustri passati ad allevare giovani talenti nelle file della A. Costa prima e successivamente dell International, Marco Nestori (foto) cambia sodalizio. E di pochi giorni fa infatti il blitz del generale manager Tampieri, che, saputa la sua disponibilità lo ha sottratto alle lusinghe di numerosi altri club del territorio. “In questi tre mesi che ci separano dalla fine della stagione, chiosa Tampieri, Marco studierà il nostro settore giovanile confrontandosi con me e con Mauro Barnabè, il dirigente che ha la delega a questo comparto e che ha avuto un ruolo attivo nella trattativa. Poi, da settembre. svolgerà il ruolo di direttore sportivo delle giovanili stesse. La mia speranza è che alleni anche un gruppo. D’altronde è, con l’ex Grifo Iader Salieri, uno dei due allenatori imolesi capaci di raggiungere una finale nazionale giovanile (foto). Ma sarà lui a deciderlo.”

U20 Riolo Prima vittoria

Riolo – Tigers Forlì 73 – 55 ( 17-18 ; 41 -29 ; 55- 36)

Alla terza giornata di campionato in casa Riolo approdano i Tigers Forli. Al rodaggio iniziale per entrambe le squadre si raggiunge quasi l’equilibrio con un solo punto di scarto in chiusura del quarto a favore di Forli. Sarà il secondo quarto a decretare l’esito della partita con il sonoro distacco dei padroni di casa che segnano 24 punti con un gioco confusionale ma efficace, a discapito di Forli che non ha le idee molto chiare su quello che va fatto né in attacco né in difesa segnando solo 11 punti. Il distacco di 20 lunghezze viene mantenuto agilmente da Riolo che porta a casa la sua prima vittoria. 

Staff tecnico: gli ultimi arrivi in casa Grifo

Dopo aver presentato quasi interamente il nostro staff, dal minibasket alla prima squadra, chiudiamo il cerchio introducendo gli ultimi volti del nostro staff tecnico.

Sandro Creti è un volto conosciuto nel panorama imolese. Dapprima come giocatore e in seguito come allenatore (attività che pratica da una decina d’anni) si è fatto strada ed è divenuto uno dei volti noti della pallacanestro imolese degli ultimi anni. Creti prenderà in mano le redini del super-gruppo U15/16.

Angelo Passarreli, giovane coach classe ’94, curerà la parte atletica del settore giovanile ed allenerà il gruppo U20. Per Angelo, laureando in Scienze Motorie e grande appassionato di pallacanestro- oltre che atleta di parkour- questa rappresenta la prima esperienza nel territorio imolese.

Chiudiamo infine le presentazioni con Dario Pasi, che sarà il preparatore atletico della prima squadra di C silver. Dario vanta una grandissima esperienza nel campo della preparazione atletica ai velocisti e sarà coadiuvato da Luca Ciampone, giovane imolese classe 1996, laureato in Scienze Motorie.

E ora che tutti i componenti dello staff sono stati presentati, non ci resta che augurare a tutti un grosso in bocca al lupo per questa stagione!

Forza Grifo!

Arrivederci Riccardo

Sicuramente nessun istruttore Grifo ha mai avuto l’impatto di Riccardo Brusori nello sviluppo del nostro settore giovanile, e non solo. Firmato da Tampieri a ferragosto 2017, in soli dieci mesi, otto se si considera che due li ha passati all’estero per preparare la tesi, Riccardo ha messo al servizio della nostra società passione , disponibilità e grande competenza.

Ha propiziato miglioramenti enormi, individuali e di squadra, nei gruppi 2005-2006 coltivando le sinergie con Castelbolognese e Riolo Terme culminate nella brillante partecipazione al torneo di Sansepolcro e nel camp di Riolo Terme a fine anno.

Ha riqualificato il settore minibasket, instaurando un efficace gioco di squadra con tutti gli altri istruttori con i quali ha focalizzato gli obiettivi e migliorato l’organizzazione agonistica, e ha fornito un contributo fondamentale anche a livello di prima squadra.

Da metà stagione infatti, è entrato a far parte dello staff di coach Palumbi, con il quale si è confrontato continuamente  fornendo il suo vasto contributo di conoscenze sui giocatori  e la sua disponibilità al lavoro individuale, continuato, con alcuni ragazzi, per tutta l’estate.

Last, but not least, ha dedicato parte del suo tempo alla comunicazione, fornendo contributi essenziali. E proprio in questo campo, ora che Riccardo si trasferisce per due anni in Olanda per frequentare un Master, la Grifo conta di mantenere  con lui un rapporto…a distanza.

La nostra priorità  resta quella di affidare i nostri  ragazzi  nelle mani di istruttori, possibilmente giovani, sicuramente  motivati, che sappiano trasmettere valori ed esempi.

Riccardo ha incarnato alla perfezione questo profilo,nella speranza che il suo sia solo un  arrivederci!!!

Presentiamo i volti nuovi dello staff: Leonardo Bertoncello

 

La Grifo Basket Imola comunica di aver concluso un accordo con Leonardo Bertoncello, giovane e promettente coach classe 1996, che entrerà a far parte dello staff del nostro settore giovanile, ricoprendo il ruolo di capo allenatore dei gruppi U14, U13 ed Esordienti.

Lasciamo ora la parola a Leonardo, che si presenta ai nostri tifosi e famiglie. Da parte di tutto lo staff della Grifo, un caloroso benvenuto a Leo!

Ciao a tutti!
Sono Leonardo Bertoncello, sono un ragazzo di Bologna e pur avendo soltanto 22 anni alleno ormai da parecchio tempo.
Ho cominciato da bambino, allenando me stesso, praticando giocoleria. Ero un bambino un po’ anomalo, lo ammetto.
Ricordo che mia nonna mi veniva a prendere da scuola portandomi il monociclo, e mi accompagnava al parco dove, mentre gli altri bambini giocavano a calcio, mi esercitavo ad imparare nuove abilità con palline, clavette ma soprattutto con la palla da basket.
La giocoleria è un’arte che richiede grande disciplina e abnegazione e mi ha fatto imparare quelle capacità motorie che sono poi risultate utilissime quando ho deciso di dedicarmi seriamente al basket.

All’età di 11 anni sono stato chiamato da Virtus e Fortitudo che a quel tempo lottavano alla pari nel settore giovanile, e dopo qualche provino ho scelto di aggregarmi alla Fortitudo Bologna.
Ho giocato 8 anni nel settore giovanile raggiungendo buoni risultati individuali e di squadra, disputando varie finali nazionali e tornei, giocando al fianco o da avversario con veri e propri campioni come Lamma, Candi, Mussini, Flaccadori, Mastellari.
Sono cresciuto sotto la guida di Roberto Breveglieri che mi ha guidato in questo percorso di crescita, indirizzandomi anche verso la prefessione di Coach.
Ho iniziato con una serie C femminile agli Stars Basket, susseguita da varie esperienze come assistente (Fortitudo U15 Eccellenza) e come capo allenatore.
Lo scorso anno ho fatto la mia prima esperienza da professionista: Basket Academy Perugia, assistente in serie B, co- responsabile del settore giovanile e capo allenatore U18 eccellenza.
Un anno fuori casa in una realtà così diversa è stato un banco di prova veramente formativo e stimolante.

Nella mia pur breve carriera ho cercato di cogliere al volo tutte le opportunità che mi venivano presentate: ho collaborato con la Stella Azzurra Roma, ho partecipato come coach a camp estivi presso Georgetown University a Washington, a Copenaghen e a Londra.
Piu che un allenatore vorrei essere un educatore, un buon riferimento per i ragazzi ed è per questo motivo che investo molto nella mia formazione a 360 gradi.
Se ho scelto Imola è perché dal primo momento in cui ho incontrato Giorgio Tampieri ho capito che stavo parlando con un uomo dalle idee molto chiare, una persona coraggiosa ed un po’ rivoluzionaria, come piace a me.
Conosco Riccardo Brusori, che alla Grifo ha lavorato benissimo, e mi piace l’idea di continuare a far crescere i semi che sono stati piantati da lui.
Mi è bastato un giorno al camp di Riolo per conoscere gli altri coach dello staff, tutti bravi ragazzi motivati e molto in gamba. Potrà sembrare una banalità ma è il contesto più sano che io abbia trovato.
È per questo che ho scelto di farne parte, e con il mio assistente e preparatore atletico Angelo Passarelli vogliamo portare soprattutto qualcosa di nuovo, tantissima energia e fare emozionare i bambini, poiché loro fanno sempre emozionare noi.

Da ultimo, ma non certo per importanza, mi avvarrò dei preziosi consigli e della collaborazione di mia sorella Eleonora, pedagogista e psicomotricista che ci aiuterà soprattutto nella pianificazione e nella metodologia dell’insegnamento.
Sarà un anno fantastico, abbiamo bisogno del sostegno di tutti voi per raggiungere risultati che ci renderanno soddisfatti, soprattutto umanamente.
I bambini sono il futuro, e, citando Albert Einstein, “ogni bambino è un genio fino a quando non incontra un adulto”.
Cerchiamo di essere tutti un po’ più bambini e di divertirci con loro!
Buon lavoro a tutti, tra poco si parte!

Chi è il nuovo coach delle giovanili

Riccardo Brusori ha 25 anni e la qualifica di istruttore giovanile e istruttore minibasket
Ecco come si presenta ai tifosi e ai genitori dei ragazzi della Grifo: “Ho iniziato ad allenare a 17 anni, nel settore minibasket del Castiglione Murri e successivamente nel settore giovanile. A 20 anni sono diventato responsabile minibasket della società felsinea, ruolo che ho ricoperto per 3 anni, prima di passare, negli ultimi due anni, al settore giovanile della Salus, dove ho lavorato con i gruppi under 18.
Attualmente ricopro anche l’incarico di responsabile provinciale minibasket di Bologna per conto della FIP.”